La Resilienza: cos’è e perchè è indispensabile

Scriveva Wittgeinstein “La vera tragedia consiste in questo: che l’albero non si piega ma si spezza”. E così per l’uomo. Uno stress prolungato può “spezzarci”.

Resistenza” è la capacità di opporsi.
In psicologia la resistenza è stata catalogata dal padre della psicoanalisi come una difesa messa in atto dal paziente in terapia; essa ostacola il processo di cura.
“Sii forte”, “non mollare”, nella nostra società sono frasi molto comuni ed hanno alla base il concetto di resistenza. Queste frasi infatti potrebbero essere tradotte così: “resisti, rimani uguale a prima, non farti perturbare dagli avvenimenti”.
E’ veramente possibile dopo un evento nuovo, sorprendente o stressante, mantenerci imperturbabili ed opporci con forza al cambiamento?

resistenza

Bisogna essere proprio un grand’uomo per resistere anche contro il buon senso.”                                       (Dostoevskij, I Demoni)

La resistenza fa riferimento alla capacità di opporsi ad una tensione. In politica resistenza è stato attribuito ai moti, politici e sociali, che si sono opposti ad un invasore o ad un governo sovrano. Questa forma di opposizione si avvale della forza del gruppo, caratteristica fondamentale. La forza del gruppo, data dalla sua coesione interna, consente di opporsi a perturbazione di carattere sociale.

Ora, la situazione è diversa se parliamo di individuo. L’individuo vive in un sistema dove le tensioni e perturbazioni sono all’ordine del giorno. Per tensioni non intendiamo solo grandi catastrofi naturali o grandi traumi, ma tutte quelle richieste da parte del mondo che vogliono da noi una risposta che sia efficiente e adeguata. Parliamo di scadenze, appuntamenti, relazioni quotidiane con amici, parenti e partner. La nostra vita è costellata da interazioni, e non possiamo evitare che queste interazioni ci modifichino. Queste piccole richieste lentamente, come gocce che scavano solchi, perturbano la nostra omeostasi ovvero la tendenza dell’organismo a raggiungere una relativa stabilità interna. Lo stress, termine tanto usato quanto abusato, altro non è che la condizione di tensione alla quale è sottoposto il nostro organismo. Lo stress è inevitabile: come evitare le scadenze sul lavoro, il traffico giornaliero, le richieste di figli, partner e genitori? Rifugiandosi in un eremo in solitudine?

osservando_il_silenzio

Essere individui comporta l’essere soggetti-in-relazione in un determinato contesto storico-culturale. Le richieste fanno parte delle relazioni e delle norme sociali, fanno parte dell’esser-ci heideggeriano. Esser-ci con consapevolezza e duttilità è la soluzione per rispondere in maniera adeguata ai contesti.

Questa capacità adattiva ed elastica del far fronte agli eventi viene detta resilienza.

La resilienza diventa uno strumento efficace per far fronte ad eventi stressanti e cambiamenti di vita; essa è una dote preziosa. La resilienza infatti è una capacità “elastica” e “creativa“. E come tale si avvale dell’esperienza maturata, del contesto, delle risorse personali e sociali.

Le persone resilienti sono coloro che immerse in circostanze avverse riescono, nonostante tutto e talvolta contro ogni previsione, a fronteggiare efficacemente le contrarietà, a dare nuovo slancio alla propria esistenza e perfino a raggiungere mete importanti.

Vedremo quali abilità compongono la resilienza e come incrementarle.

 Alessandra Notaro

Annunci

2 pensieri riguardo “La Resilienza: cos’è e perchè è indispensabile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...